Titolo opera, autentica, con expertise: San Pietro

 

Giacinto BRANDI svolge una attività tutt’altro che trascurabile nella Roma della seconda metà del ‘600. Unico scolaro del Lanfranco in amicizia con il protagonista del nuovo corso classicista, il Maratta. Dotato di una vena fertilissima e di una grande facilità di mezzi, si affermò ben presto come monopolizzatore della scena pittorica romana, preferito per la sua maggiore rapidità e per l’immediatezza delle sue composizioni. Tra le imprese di suo maggiore impegno vanno ricordati il soffitto del 1650 in Santa Maria in Via Iata, il fregio raffigurante la Metamorfosi di Ovidio del 1651-53 in Palazzo Pamphily a Piazza Navona e gli affreschi (catino, volta, pennacchi) in san Carlo al Corso eseguiti in più riprese dal 1670 al 1671.Nel dipinto originale qui a fianco descrive con profonda impostazione scenografica in uno stile fortemente drammatico e barocco la figura di San Pietro, vigoroso, con corti capelli ricciuti e bianchi, dai tratti somatici marcati, che stringe la chiave, “A te darò le chiavi del Regno dei Cieli”, Matteo (16,19). Gli effetti di controluce ed una magica atmosfera di chiaroscuro, rendono dinamico il personaggio, orientato verso una fonte luminosa che gli lambisce il volto, l’Eterno, nell’accettazione del Suo destino.

"San Pietro" - Giacinto BRANDI (Roma, 1623-1691), Olio su tela cm 69,5 x 50,5

SKU: 8171
€ 38.000,00Prezzo