Nel 1939, dopo aver lasciato la ditta Lenci, Antonio Ronzan, con i fratelli Giovanni e Giuseppe, fonda la manifattura per la ceramica artistica "Ronzan" con sede in Torino.  Nel 1942, a causa della guerra decide di trasferire la produzione da Torino a Bassano del Grappa ritenendo questa località più sicura.
Tra i collaboratori della manifattura di primi anni Quaranta compare la decoratrice Rosa Seglie le cui ceramiche, oltre al marchio della manifattura, recano le sue iniziali RS. Nel 1949 Giovanni lascia la manifattura ai fratelli e al formatore Cecchetto e si trasferisce a Torino dove fonda la  “Ceramiche Originali di Giovanni Ronzan" mentre la sede di Bassano cambia denominazione trsformandosi prima in "Ceramiche Ronzan e Cecchetto" e poi in "Ronzan e Figlio". Nel 1968 Antonio lascia la sede di Bassano e si trasferisce a Torino dove prende in mano le redini della manifattura di Giovanni lasciando la gestione della fabbrica di Bassano a Giuseppe e al figlio Renato che mantiene la produzione fino al 1996.
La produzione, di buona qualità tecnica e formale e che riscuote un buon successo commerciale, è costituita da terraglie in stile moderno: vasi, statuine, piatti e piastrelle decorative ma soprattutto da soprammobili di soggetto sacro e religioso.  La produzione della manifattura prosegue, nella sede di Bassano, ad opera del figlio di Giuseppe, Renato, fino al 1996 e nella sede di Torino, ad opera dei figli di Antonio, Giuditta e Pietro, fino al 2001.
 

Donna con casco di banane, Ceramica RONZAN, (periodo 1968-1996), n.465, epigono

SKU: 8054
€ 650,00Prezzo